Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso e non troverete nel libro di E.L. James Cinquanta sfumature di rosso


Il sesso è una roba semplice: c’è un oggetto cilindrico che deve entrare in un oggetto cavo.  La chiamerò figura A , escludendo, per brevità di esposizione , altre cavità non solo femminili e riferendomi quindi ad un sesso solo  etero e facile, diciamo posizione missionario.

L’oggetto cilindrico (opportunamente rigido)  entra nell’oggetto cavo, ( opportunamente umido) il movimento dell’oggetto cilindrico provoca nel possessore dello stesso e nella portatrice dell’oggetto cavo una sensazione piacevole che porta ad  eiaculazione ed orgasmo.

E questo è tutto quello che dovreste sapere sul sesso.

Quanto alla variante sado-maso  è in relazione  più che con il piacere con il potere ed il controllo ed è, quindi per definizione, altra cosa dal  sesso figura A.  Quest’ultimo infatti  non conosce né servi/e nè padrone/i:  è democratico. Io godo tu godi, amici come prima. Una buona scopata può  terminare con una  bella stretta di mano e via, ognuno per la sua strada.

Nel libro Cinquanta sfumature di rosso di E.L James, Bompiani editore,  non c’è traccia di una sana figura A. E’ tutto un tintinnare di manette e sibilo di frustini, mutandine ( di pizzo) che finiscono sempre stracciate per la gioia dei negozi di intimo femminile.

Alla ventesima pagina quando lui, per nascondere i segni che le hanno lasciato le manette,  le regala un braccialetto di diamanti da 30.000 dollari ho pensato che il libro fosse una c…..ta pazzesca e ho dubitato di riuscire ad arrivare in fondo.

L’ho finito solo per scrupolo, e perché volevo vedere se, fra una scopata di sesso hard ed un’altra, si riusciva a recuperare una storia.

Sono riuscita a ricavare solamente  è che lei è bellissima, lui è bellissimo e ricchissimo , ma ha  un passato da bambino  infelice   con mamma puttana e drogata  ed ha anche  subito molestie sessuali da una donna dominatrice più grande. Questo particolare non mi è particolarmente chiaro; immagino che se ne capisca di più leggendo i primi due volumi della trilogia ma piuttosto che affrontare la lettura di altri mattoni del genere mi terrò la vaga curiosità.

I due si amano ma la loro love-story è complicata, come nelle migliori storie d’amore di Grand Hotel,  dal comparire, dall’oscuro ed infelice passato di lui,  di personaggi brutti, cattivi e assetati di vendetta.

C’è un solo aspetto in cui ho apprezzato l’accuratezza del marketing:

Per favorire l’identificazione delle lettrici dell’anno 2012,  viene regalata alla protagonista femminile una  parvenza di autonomia , per cui tenta di mantenere il cognome da nubile e  lavorare. Inoltre, con il suo affetto, riuscirà a fare breccia nella corazza di lui, che arriverà ad ammettere che il sesso estremo è una forma di controllo con cui tiene a bada i suoi fantasmi.Un po’ di psicologia, si sa, non guasta.

Il colpo di scena finale è dato dal fatto che lei incinta: negli ultimi capitoli i due vivono felici e contenti come genitori affettuosi ed ansiosi  non di  uno ma di due figli. Un capolavoro di puritanesimo e di diplomazia commerciale: alla fine tutto deve  rientrare nell’archetipo della famiglia felice, ed il sesso estremo è solo un  trastullo.   E vissero felici e contenti.

Terribile.

Un’ultima notazione: il linguaggio è sciatto e ripetitivo, le descrizioni prevedibili, i muscoli di lui sono sempre ben scolpiti, lei è sempre impeccabilmente vestita (prima di finire nuda ed ammanettata) ; sospetto che  gli sponsor occulti  siano grandi marchi della moda.

Sfugge completamente il senso degli ultimi capitoli “Sfumature di Christian” che tornano narrativamente all’indietro nel tempo.

L’unica spiegazione è che l’autrice, come il buon Dumas, sia pagata a parole e che avanzandole due capitoli dai volumi precedenti, abbia deciso di pubblicare del materiale non utilizzato, tanto per allungare un po’.

Se volete qualcosa di erotico leggete il Kamasutra, oltretutto è un bel manuale su usi e costumi di una civiltà molto diversa da quella occidentale. Cercate di non fermarvi troppo sulle posizioni.  Concentratevi sulla serenità delle facce: mai gli amanti appaiono infoiati, ansanti o sudati. Contemplate la raffinatezza degli arredi, tappeti, cuscini, calici per bere, ampolle con profumi, e unguenti ed infine la figura qui sotto, la mia favorita

A dimostrazione che facendo sesso si può fare anche altro, per esempio tirare d’arco.

Quando riuscirete a colpire il bersaglio, vuol dire che ormai sapete tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: